Gli antichi ponti di Roma sul Tevere

Le più antiche documentazioni della presenza di ponti in pietra sul fiume Tevere risalgono a quando Roma era nella riva sinistra del fiume

Indice:
  1. Ponte Milvio
  2. I ponti più antichi di Roma
  3. I Ponti di età Romana

La maggior parte dei ponti di Roma risalenti all’epoca romana sul Tevere e sull’Aniene oggi sono spariti o rimangono solo resti; altri invece sono stati completamente ricostruiti nel corso dei secoli, in particolar modo durante il periodo dello Stato Pontificio. Molteplici invece sono i ponti eretti dopo l’unità d’Italia, principalmente per migliorare il sistema viario romano.

Ponte Milvio

Ponte Milvio oggi è spesso meta degli innamorati che desiderano sancire il loro amore con l’usanza del “lucchetto” che ha preso il via da un noto film tratto dal romanzo di Federico Moccia. Il consuetudine è esprimere amore eterno, chiudere un lucchetto, e buttare la chiave nel Tevere.
Continua a leggere…

I ponti più antichi di Roma:

  • ponte Milvio detto anche Ponte Mollo
  • Ponte Elio oggi Ponte Sant’Angelo
  • Ponte Neroniano scomparso
  • Ponte di Agrippa oggi Ponte Sisto,
  • Ponte Fabricio all’Isola Tiberina
  • Ponte Cestio all’Isola Tiberina
  • Ponte Emilio oggi rimangono solo i resti di Ponte Rotto all’Isola Tiberina
  • Ponte Sublicio scomparso.

I Ponti di età Romana

nel periodo dell’Impero Romano i ponti erano 8: se ne fa richiamo nel “Curiosum” del IV secolo d.C., nella “Notitia Regionum” della seconda metà del IV sec. d.C. e nel “Polemius Silvius” della metà del V secolo d.C.

  • pons Aelius o di Adriano, oggi detto Ponte Sant’Angelo
  • pons Aemilius detto anche Aemilius, oggi rimangono solo i resti detti Ponte Rotto
  • pons Aurelius detto anche ponte di Agrippa, vi sono ancora le lapidi con il suo nome, Ponte di Agrippa, oggi chiamato Ponte Sisto
  • pons Molvius, detto anche Mulvius o Milvius, oggi chiamato ponte Milvio
  • pons Sublicius demolito, detto anche di Teodosio dal 384 d.C., oggi scomparso
  • pons Fabricius o ponte Quattrocapi, oggi denominato Ponte Fabricio
  • pons Cestius, detto anche Ercius, oggi denominato Ponte Cestio
  • pons et Probi scomparso perchè demolito, si ne vedono i resti ancora oggi, a valle nei pressi di Ponte Vittorio Emanuele II, sulla sponda sinistra

Torna alla pagina degli Itinerari a Roma

Marcello D'Altri

Sulla cresta del web dal lontano 2000, ha sviluppato numerosi portali tursitici e realizzato centinaia di website in tutt’Italia.
Si occupa anche di Grafica e design mentre nel tempo libero si diletta col giardinaggio, ma dovrebbe iniziare a prendere in considerazione l’idea di non essere tanto bravo.
Nato a Cesena nel 1961 Risiede ad Albenga.
Marcello D'Altri

Latest posts by Marcello D'Altri (see all)